Breve rece Moto G

Mi è arrivato venerdì mattina (in anticipo sulla previsione originaria di Amazon.de, che dire, efficientissimi come al solito) il Moto G 8 Gb, ultimo cellulare di Motorola ora di proprietà di Google. In Italia esce lunedì (a 199 euro, 30 euro di più che su Amazon.de) e ho pensato quindi di farne una recensione.
Chiamarlo mini-Nexus non sarebbe inesatto: ha uno schermo molto bello, con una risoluzione che rivaleggia con il mio Nexus 10, ma nel contempo non va all’esagerazione degli ultimi modelli (sul serio: l’occhio umano non risolve più di 300 dpi, fermatevi!!!) e quindi non succhia la batteria più di tanto. Proprio la batteria sembra un punto di forza: dopo un paio di giorni di funzionamento (abbastanza tranquillo, avrò speso venti minuti di telefonate al giorno) e due nottate di modalità aereo sono ancora a metà batteria. Ho l’impressione che si possa arrivare a due giorni di impiego normale senza troppi problemi. Le prestazioni mi sembrano eccellenti, risponde velocemente senza impuntamenti e perfino Chrome per mobile su questo aggeggio sembra quasi un browser decente. Facebook no, Facebook per Android fa sempre schifo su qualunque cosa giri. L’audio in chiamata mi pare ottimo, il vivavoce al massimo è un po’ metallico ma poco male, l’importante è che sia forte. La ricezione non ha particolari problemi e anche il WiFi funziona bene. Infine, il punto di forza principale: qualità / prezzo (170 euro comprandolo in crucchilandia) non ci sono paragoni sul mercato: per avere qualcosa di analogo bisogna spendere almeno 100 euro di più (e a quel punto uno farebbe bene ad andare direttamente sul Nexus 5). Unico neo la fotocamera che non è un granchè, ma per me è un peccato trascurabile avendo altri strumenti.
Mio giudizio: 5 stelle e un must-buy per Natale. Ovviamente online.

Tags: , , , , ,

Parliamo di lettiere per gatti. Ne ho sperimentate diverse:

a) Eco Plus Cat’s Best, fatta di scarti di legno, biodegradabile, all’inizio funzionava bene, e faceva ottime pallette; poi è peggiorata parecchio (le palle si sfaldavano) e l’ho scartata; spesa circa 8 euro al mese

b) Extreme Classic al borotalco, niente da dire, fa delle bellissime palle compatte, rimane pulitissima anche per 15 gg pulendola regolarmente, non si sente NULLA; è quella che uso al momento ma è cara; spesa circa 10 euro al mese

c) COOP agglomerante: appena finito di sperimentare, costa poco, ma non agglomera per niente, ergo pian piano l’odore aumenta; ha il vantaggio che non si sparge; spesa circa 5 euro al mese (due sacchi)

Si accettano suggerimenti: tenete presente che la b) è veramente ottima, e un’alternativa economica deve esserlo davvero per convincermi a cambiare (insomma, se costa la metà come la COOP e va meno bene della b) ma sempre bene, è OK; se costa un euro di meno anche no). Inoltre: solo lettiere agglomeranti per favore, le altre non le considero proprio. Grazie.

Tags: , ,

Un po’ di tempo fa avevo parlato dei miagolii di Maia… Beh, con l’arrivo di Ginny ho notato subito come la sua “voce” fosse diversa. In particolare:

- quando fa le fusa ed è contenta, invece del “wah!” di Maia fa una specie di “meeow”, molto trillato, ripetuto più volte
- anche lei prima di fare “la grossa” fa un miagolio soddisfatto, ma assai più acuto
- non fa lo “sgrunt” di Maia quando scende da un mobile

E questo è più o meno tutto! Per ora…

Tags: , ,

Opinioni rispettabili

Giusto perché non si confonda la “libertà di pensiero” con “ogni opinione va rispettata”.
A uno può piacere lo sterco e a un altro il cioccolato, ma il primo rimane sterco e il secondo cioccolato.
Quindi, se quella che sostieni è una solenne stupidaggine, non hai diritto che la tua opinione sia rispettata. Che tu sia rispettato, sì, ma la tua opinione, decisamente NO.

http://theconversation.com/no-youre-not-entitled-to-your-opinion-9978

Tags: , ,

Mi sono reso conto ieri sera che sono quasi due anni che sono finito nella galassia ludosportina del lightsaber combat , e non ne ho mai parlato su queste pagine.
Beh, siccome sono dell’idea che una immagine (in questo caso un video) valga più di mille parole, ecco qui un piccolo video girato come prova per la nuova action camera.
Considerate che i due combattenti sono relativamente inesperti e che non c’è stato alcun editing (anzi sì, ho tolto le risate di sfondo). Buona visione.

Tags: , , , , ,

Il momento Kubrick

Il momento Kubrick della giornata: l’espressione di meraviglia di Maia che mi guarda mentre verso nella sua ciotola e sembra dire “Mio Dio, è pieno di crocchette!”

Tags: , ,

Tirata elettorale

Una cosa non ho mai capito: ma perché certe persone quando un voto non va per il verso sperato iniziano a dire che se ne vanno all’estero? Non riesco a capirlo.
Non mi sono mai disperato per la vittoria di una coalizione o piuttosto dell’altra, tutto passa, specie in Italia, figuriamoci questo o quel governo.
Quello che mi dà più fastidio in assoluto è leggere cose del tipo “ah ma chi vota X è uno stupido per questo o quel motivo” oppure “ah ma noi che votiamo Y siamo moralmente superiori perché e percome”.
Il ritenere che le proprie idee siamo migliori a prescindere (della volontà popolare) è quello che ha partorito le dittature. Tizio ha preso più di Caio? Incassa e porta a casa, e la prossima volta cerca di fare meglio.
Fine della tirata elettorale.

Tags:

Sulla scia delle Regole di Gibbs (NCIS docet) ho deciso di scrivere le mie.

La Prima Regola di Ander è: “Tutti lo prendono nel culo. Però c’è chi paga, e chi è pagato.”

Tags: ,

Maia è una gran dormigliona, e la sera si piazza volentieri sul letto a ronfare quando vado a dormire, ma al mattino, come tutti i gatti, si sveglia presto. Se ne sta buona buona a farsi gli affari propri, sino a quando sul mio cellulare parte la musica di Bach che indica la sveglia (il Preludio della Suite n° 1 per violoncello, per chi fosse curioso). A quel punto si sente autorizzata a darmi la sveglia anche lei a modo suo facendo il solletico ai piedi, strofinandosi, ronfando, stiracchiandosi e così via. Non è successo una sola volta, ma praticamente tutte le mattine, per cui ho capito che ha proprio associato la sveglia col risveglio.

Sono fortunato, poteva andarmi come a Simon:  http://www.youtube.com/watch?v=w0ffwDYo00Q

Tags: , ,

Sono tre settimane che Maia è in famiglia, ed ho iniziato ben presto a capire che i suoi miagolii avevano connotazioni ben diverse… Al momento ne ho classificato quattro.

Prima di tutto, il solito “miao” insistente, che fa quando vuole attenzione.
Secondo, una specie di “weeeow” che fa quando qualcosa la diverte, e anche prima di usare la cassettina (la cosa è piuttosto buffa).
Il terzo miagolio è una sorta di “grunt” che fa atterrando quando scende, o quando qualcosa la secca.
Infine, il quarto è una specie di “prr” che a volte fa mentre sta facendo le fusa.

Piccoli studenti di etologia crescono…

Tags: , , ,

« Older entries § Newer entries »