Opinioni rispettabili

Giusto perché non si confonda la “libertà di pensiero” con “ogni opinione va rispettata”.
A uno può piacere lo sterco e a un altro il cioccolato, ma il primo rimane sterco e il secondo cioccolato.
Quindi, se quella che sostieni è una solenne stupidaggine, non hai diritto che la tua opinione sia rispettata. Che tu sia rispettato, sì, ma la tua opinione, decisamente NO.

http://theconversation.com/no-youre-not-entitled-to-your-opinion-9978

Tags: , ,

  1. Tabitha E. Joyce’s avatar

    Concordo su quanto detto da te: ci vorrebbe decisione. In casi estremi, ci vorrebbe anche una decisione più… “decisa”! Purtroppo, non è così in questo paese, e ciò non certo soltanto per colpe intrinseche dell’italiano, ma dei suoi governanti, che sono di fatto una casta dedita quasi per dna. Non appena entra nei luoghi in cui si comanda, l’italiano con l’indole meno ferma e più godereccia si trasforma e corrompe: ne sono prova i fatti che anche molti (ex) nostri hanno attraversato. Non appena si corrompe, inizia a prendere provvedimenti per mantenere la situazione così com’è sempre stata, a vantaggio suo e della casta cui è stato “affratellato” a suon di promesse e soldoni: il primo di questi provvedimenti è SMORZARE LE VELLEITA’ RIVOLUZIONARIE, soprattutto quelle dei partiti/movimenti da cui egli/essa stesso/a proviene. Ci sono molti modi per fare ciò: falsi attentati, sviare l’opinione pubblica, dichiarazioni false e proditorie, ma soprattutto leggi e leggine apposite, con cui ridurre il popolo “alla fame ma non troppo”. Vedi, nei paesi che hai citato, i governanti sono tiranni malaccorti, nel senso che affamano e tiranneggiano il popolo a livelli estremi, senza pensare alle conseguenze (dato che pensano che, nel caso, utilizzeranno la forza bruta per reprimere il malcontento): qui da noi, invece, sanno fermarsi al “punto giusto”. Senò si finisce veramente male. Come ad esempio nel caso dei Vespri o delle 5 giornate o delle tante altre rivolte nate perché la situazione era giunta a punti di non ritorno. Ricordiamolo.

    Reply